DIPENDENZE PATOLOGICHE

Dipendenze patologiche

I disturbi correlati a sostanze (ad es. alcol, cannabis, tabacco, caffeina, allucinogeni, oppiacei, sedativi, ipnotici e ansiolitici, stimolanti ecc.) e le “Nuove Dipendenze”.

Nonostante il concetto di “dipendenza” risulti storicamente associato all’assunzione di sostanze, attualmente tale termine viene sempre più spesso collegato ad altre condizioni derivanti dallo sviluppo di comportamenti di assuefazione senza che le sostanze psicotrope siano coinvolte.

Si parla infatti sempre di più di “Dipendenza Patologica” e di “Nuove Dipendenze” per riferirsi ad una serie di condotte che possiamo definire “anomali” e tra le quali possiamo rintracciare:

  • gioco d’azzardo patologico: comportamento problematico persistente o ricorrente legato al gioco d’azzardo che porta a disagio o compromissione significativa.
  • shopping compulsivo: eccessiva e disfunzionale preoccupazione, impulso o condotta di acquisto vissuta come intrusiva e irresistibile che scaturisce in acquisti frequenti ben al di sopra delle proprie possibilità economiche.
  • dipendenza da internet e da tecnologie: un uso eccessivo di internet e delle tecnologie che porta ad escludere dalla vita altre tipologie di interazione.
  • dipendenza da lavoro e da studio: lavoro e studio eccessivo per numero di ore che arriva ad occupare anche il “tempo libero”.
  • dipendenza da sesso: che può comprendere anche l’insieme delle attività che si possono sviluppare tramite il web e internet (cyber sex addiction).
  • dipendenza dalle relazioni affettive: continua ricerca d’amore e tendenza a dipendere da una specifica persona.

L’abuso di sostanze si caratterizza per un uso continuativo delle stesse nonostante la presenza di una compromissione del funzionamento relazionale, sociale e lavorativo. Il soggetto tende a provare un desiderio irresistibile di assumere sostanze e può incentrare la sua vita e le sue attività nella loro continua ricerca.

La dipendenza da sostanze è caratterizzata inoltre da comportamenti di tolleranza e astinenza.

L’assunzione di droghe e l’abuso di sostanze si collegano spesso ad una forma di disagio psicologico che può rivelare condizioni molto differenti tra loro come fragilità, bisogno di esperienze intense, affermazione di sè, autoterapia rispetto al senso di insicurezza e di apprensione.

Il ricorso alle sostanze può inizialmente rappresentare un modo per far parte del mondo degli adulti ma anche modo per gestire timori, ansie, frustrazioni ed insicurezze.

Per ulteriori informazioni contattami telefonando al 3409136977 oppure compilando il form che trovi sotto.

Torna su