Ossessioni e compulsioni. Che cos’è il DOC?

Il Disturbo ossessivo compulsivo (DOC) è un disturbo caratterizzato dalla presenza di ossessioni e compulsioni:

le ossessioni consistono in idee, pensieri, impulsi o immagini ricorrenti e/o persistenti che insorgono improvvisamente nella mente del soggetto e che vengono percepiti come intrusivi, fastidiosi e privi di senso.

Le compulsioni sono definite come atti mentali (es. contare, pregare, ripetere parole) o comportamentali (es. controllare, pulire, ordinare) ripetitivi, messi in atto in risposta ad un’ossessione secondo regole precise, allo scopo di neutralizzare e/o prevenire un disagio e una situazione temuta.

L’obiettivo delle compulsioni è quello di ridurre il disagio e l’ansia che le ossessioni hanno innescato oppure quello di prevenire qualche situazione o evento temuto. Le compulsioni solitamente non sono messe in atto con piacere anche se possono alleviare il disagio e l’ansia che la persona sta provando.

Ci sono delle tematiche comuni rintracciabili nel Disturbo Ossessivo Compulsivo:

pulizia (ossessioni di contaminazione e compulsioni di pulizia); simmetria (ossessioni di simmetria e compulsioni di ripetizione, ordine e conteggio); pensieri proibiti (ossessioni aggressive, sessuali e religiose) e di danno (ossessione di danneggiare gli altri o se stessi con relative compulsioni di controllo).

La persona può trascorrere molto tempo (anche ore) con i suoi pensieri ossessivi e con le sue condotte compulsive. Questo causa disagio e può compromettere in modo significativo il funzionamento in ambito sociale, lavorativo o in altre aree.

La persona può diventare fortemente inibita e completamente assorbita dalle compulsioni. L’affettività può risultare ritirata. Le persone con questo tipo di disturbo hanno un eccessivo bisogno di controllare la realtà esterna.

Intervento e Trattamento

E’ possibile un intervento di sostegno che in fase iniziale prevede la ricostruzione e condivisione dello schema del disturbo; questa segue la valutazione diagnostica e prevede la ricostruzione del profilo interno del disturbo con la diretta collaborazione del paziente che è non solo la principale fonte di informazioni ma è coinvolto in attività di auto-osservazione.

Lo scopo è quello di pianificare un intervento e apprendere procedure e strategie utili per la gestione delle situazioni che per la persona sono diventate problematiche.

Nella fase finale del trattamento è previsto un intervento dedicato a ridurre la vulnerabilità al Doc con tecniche che aiutano il paziente a modificare la rappresentazione di sé e della propria esistenza apprese in esperienze di vita critiche correlate allo sviluppo del disturbo.

Se vuoi affrontare le tue problematiche legate ai pensieri ossessivi e alle compulsioni contattami tramite telefono al 3409136977, tramite mail rubino.luca@hotmail.com oppure compilando il form che trovi sotto.

Please follow and like us:
Ossessioni e compulsioni. Che cos’è il DOC?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su