Stress: esiste anche quello positivo!

Qual è la differenza tra stress buono e stress cattivo?

Nel linguaggio comune lo stress viene associato a qualcosa di eccezionale e negativo ma in realtà è una componente fondamentale per la vita, essendo impossibile vivere senza situazioni stressanti.

Gli eventi stressanti possono essere descritti come situazioni ambientali o psicologiche che in un certo senso minacciano il benessere di un organismo, generando una risposta da parte di quest’ultimo. La risposta ad uno di questi stimoli/situazioni può essere adattiva oppure non adattiva a seconda della gravità dell’evento ma anche in base alle capacità intrinseche del soggetto. Se la risposta è adattiva, la persona riesce a mantenere un certo stato di equilibrio psicologico e fisico.

Hans Selye, un medico austriaco, considerato il padre fondatore delle ricerche in questo ambito, osservò come l’organismo avesse nei confronti dello stress una reazione comune e aspecifica che chiamò “sindrome generale di adattamento”.

Nel suo modello il processo stressogeno si compone di tre fasi distinte:

  • Fase di allarme: in cui si mobilitano le energie difensive (innalzamento frequenza cardiaca, aumento della pressione cardiaca, aumento tensione muscolare, innalzamento della secrezione del cortisolo ecc.).
  • Fase di resistenza: in cui l’organismo tenta di adattarsi alla “minaccia” percepita, tenta di fronteggiare in maniera efficace la situazione e anche se lo sforzo per mantenere l’equilibrio è intenso, gli indici fisiologici tendono a normalizzarsi.
  • Fase di esaurimento: avviene se l’organismo non riesce ad affrontare la minaccia, esaurisce la proprie energie e non riesce ad adattarsi. Questo può portare alla comparsa di malattie dell’adattamento e/o a sofferenza psicologica.

Si possono distinguere in tal senso due tipologie di stress:

  1. il distress, se si tratta di uno stress nocivo, che provoca ansia, preoccupazione. Può portare l’individuo alla fase di esaurimento. Si tratta cioè di situazioni stressanti croniche che comportano una modificazione negativa e un esaurimento psichico e fisico dell’organismo.
  2. l’eustress, se lo stress è adattivo, stimolante e migliora le prestazioni. Comporta una risposta adattiva e un’esperienza di cambiamento positiva (ad es. il superamento di un esame).

Dunque nel modello di Selye lo stress viene visto come una reazione adattiva e fisiologica a qualsiasi tipo di stimolo esterno. Questo vuol dire che di per sé non è un meccanismo negativo, anche se, in alcune circostanze, può indurre stati patologici.

Lo stress è una naturale componente del nostro organismo che si attiva anche in situazioni del tutto normali e naturali come ad esempio durante un’attività sportiva o un rapporto sessuale. La reazione di stress è utile; è adattiva. Tuttavia se il fattore di stress risulta troppo intenso e prolungato può logorare l’organismo e risultare nocivo per la salute fisica e psicologica della persona.

Chiaramente la quotidianità è caratterizzata da livelli di stress che oscillano. E’ impossibile avere una vita in cui non si affrontano mai situazioni problematiche. Lo stress è qualcosa che non può e non deve essere evitato, in quanto è l’essenza stessa della vita anche se può essere utile conoscerne i meccanismi per comprendere meglio come affrontarlo, in quali circostanze può risultare eccessivo e in che modo si possono ridurre le tensioni che provoca.

Esistono vari modi per ridurre lo stato di tensione provocato dalle situazioni stressanti e sono numerosi i trattamenti psicologici e le tecniche di gestione dello stress che risultano effettivamente utili nel prevenire uno stato di “esaurimento” (ad esempio tecniche di rilassamento, Training Autogeno, psicoterapia, meditazione, yoga ecc.).

Se stai cercando uno psicologo che si occupi di problematiche legate allo stress eccessivo, all‘ansia o al panico mi trovi a Cecina (LI). Per ricevere ulteriori informazioni o per un appuntamento mi puoi contattare al numero 3409136977 oppure tramite mail rubino.luca@hotmail.com

Please follow and like us:
Stress: esiste anche quello positivo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su